Cerca
Close this search box.
Varie tipologie di pesce disposte su un letto di ghiaccio

Mangiare regolarmente pesce fa bene al cuore

Cosa mettere di “buono”, non solo al palato, ma anche salutare in tavola? Certamente (anche) delle porzioni di pesce. Almeno due volte a settimana e in specifiche quantità, pari a 150 gr che si vuole fare del bene al cuore Queste “rigide” indicazioni avrebbero un fondamento scientifico: uno studio recente sembra infatti dimostrare che questo alimento è in grado di diminuire il rischio di malattie cardiache. Ecco cosa dice la ricerca.

Fresco o in scatola

Poco importa la natura, se acquistato in pescheria o preconfezionato, ciò che conta è la “sostanza”. Mangiare pesce in particolare pesci grassi, come sardine, salmone, trota e sgombro, qualità ricche di acidi grassi polinsaturi, possono contribuire a un effetto protettivo sul muscolo cardiaco.

Queste sostanze infatti favorirebbero, oltre al contenimento del rischio di sviluppare eventi importanti come un infarto del miocardio, anche a controllare i livelli di colesterolo nel sangue che sono una delle principali cause alla base dei “malanni” cardiaci.

Una ricerca recentissima sembra indicare che consumare pesce due volte a settimana possa ridurre fino al 10% le probabilità che il nostro organo vitale vada incontro a specifiche patologie, comprese quelle dei vasi sanguigni.

Quanto magiarne?

La ricerca avrebbe anche identificato delle possibili quantità ottimali: una piccola porzione di pesce al giorno, pari a una scatoletta di tonno ad esempio, o le due porzioni alla settimana raccomandate dalle linee guida utili per abbassare il rischio del 10%, come anticipato. Percentuale che può essere ulteriormente diminuita, anche fino al 30% se sulla tavola giunge una “buona” porzione intera di pesce al giorno.

-A cura di Francesca Morelli

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.