Cerca
Close this search box.

Terminata l’estate togli lo stress ai tuoi capelli con un colpo di spazzola!

Con la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale il capello necessita di tante cure e, soprattutto, di idratazione. Ma hai mai pensato che anche per la loro pulizia, soprattutto se risultano sfibrati, occorrono gli strumenti giusti? Terminata l’estate togli lo stress ai tuoi capelli con un colpo di spazzola!

E’ necessaria una premessa: ਠfondamentale proteggere i capelli durante la stagione estiva, per prevenire ed evitare la caduta autunnale. Infatti, l’esposizione al sole senza protezione genera un trauma al cuoio capelluto che ਠparticolarmente sensibile. Se non filtrato, il sole provoca un indebolimento dei bulbi piliferi causando così un aumento della caduta al cambio di stagione. Inoltre, un’esposizione poco controllata ai raggi UV li opacizza. I capelli in aggiunta vanno protetti dalla salsedine che li inaridisce, dal sebo e dal sudore che li appesantiscono. Ma evitare del tutto il sole ਠuna scelta sbagliata. Una corretta esposizione stimola, tra le altre cose, le cellule epiteliali, che aiutano la crescita dei nostri capelli e ne proteggono la caduta, mentre un’incauta esposizione prosciuga le riserve idriche, li rende secchi e fragili e più soggetti alla caduta durante i mesi successivi.

Idrata i capelli e utilizza gli strumenti giusti per la loro cura

Con la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale ਠconsigliato detergere i capelli, così da favorire la corretta idratazione e la pulizia del cuoio capelluto. Scegliamo balsami e maschere a seconda del tipo di capello, confrontandoci con un esperto anche in merito al tipo di impiego.

I consigli dell’esperto – Angelo Labrozzi, farmacista, fondatore del Metodo Dottor Di Nardo Tecnica Tricologica

  • Evitare di asciugare i capelli a temperature eccessive che potrebbero causare uno choc termico e danneggiare la fibra dei capelli, inoltre ਠbene utilizzare un olio termo-protettivo.
  • Fare periodicamente massaggi per favorire la riossigenazione e la riattivazione dei follicoli piliferi, l’apporto di nutrienti, oltre a drenare tutte le tossine e le sostanze di rifiuto che potrebbero danneggiare il capello. Anche in questo caso, non scegliamo il fai da te, ma rivolgiamoci ad un professionista.
  • Privilegiare alimenti ricchi di vitamine del gruppo B, come le uova, di vitamine C ed E e minerali come Ferro, Zinco o Selenio, cibi come il salmone, importante fonte di Omega 3, la frutta, sia secca sia fresca, meglio se di stagione. E quando necessario, consiglio inoltre una buona integrazione nutraceutica, opportunamente dosata da un esperto, che si adatti alle diverse esigenze di ciascuno di noi, e sopperisca alla mancanza di preziosi nutrienti in modo da ripristinare il fabbisogno nutritivo dei capelli.

La scelta del pettine e della spazzola ਠfondamentale per la bellezza dei capelli. Spesso, infatti, ci si preoccupa solo del tipo di shampoo, del balsamo o delle maschere da usare e si trascura il fatto che, invece, se non si sceglie la spazzola più adatta al tipo di capello, il risultato sarà insoddisfacente, indipendentemente dai prodotti usati per lavarli. Bisogna considerare, infatti, che la bellezza dei capelli dipende dalla salute del cuoio capelluto, che ha bisogno di essere massaggiato per stimolare la circolazione sanguigna, in modo da avere capelli più lucidi, brillanti, sani e farli crescere più velocemente.

Quali strumenti scegliere

  • Per chi ha i capelli ricci, il pettine ਠconsigliato al posto della spazzola. Infatti, l’uso della spazzola rende i capelli naturalmente ricci o con la permanente troppo voluminosi o addirittura crespi. Occorre dunque scegliere pettini con denti larghi e rigorosamente di legno, perché esso ਠantistatico. Sono banditi i pettini in plastica, che farebbero diventare i capelli elettrici.
  • La spazzola rettangolare a denti corti ਠideale per chi ha capelli corti.
  • Per i capelli lunghi e voluminosi la spazzola, invece, deve avere denti più lunghi. La regola ਠche si deve riuscire a spazzolare bene non solo i capelli in lunghezza, ma anche il cuoio capelluto, in modo da massaggiarlo effettuando una sorta di peeling che aiuta a rimuovere forfora, sebo, polvere e capelli morti, rendendolo un ambiente sano e pulito.
  • Se hai invece capelli fini, orientati su una spazzola piatta, a forma ovale, con setole morbide. I capelli fini, infatti, sono particolarmente delicati e tendono facilmente a spezzarsi. Vanno dunque trattati con molta cura.
  • La spazzola tonda consente di lisciare i capelli mantenendoli morbidi e modella le punte, dando loro una forma arrotondata.

Con l’arrivo della stagione fredda teniamo d’occhio anche fattori subdoli come l’aumento dell’inquinamento ambientale e delle polveri sottili dovute principalmente ai sistemi di riscaldamento e alle auto, soprattutto in città . Gli inquinanti atmosferici assorbiti dai capelli, non solo mostrano un’adesione fisica temporanea, ma causano anche danni chimici irreversibili. Infatti, i composti nocivi possono penetrare all’interno dei capelli e accumularsi, causando danni alla cuticola del capello e provocando la rottura delle proteine e indebolimento dello stesso.

Qual ਠla tua ricetta per prenderti cura dei tuoi capelli? Raccontacelo nei commenti.

-A cura di Francesca Frediani

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.