Cerca
Close this search box.
Una tazza fumante sopra ad un tavolo con un libro aperto e delle foglie secche sopra le pagine

I cibi che mettono K.O. i malesseri dell’autunno-inverno

Ci sono i cibi di stagione, non soltanto perché crescono in precisi momenti dell’anno, ma perché sono benefici nel contrastare specifiche problematiche legate alla stagionalità. Ad esempio conoscete i cibi che aiutano a contrastare i malanni dell’autunno-inverno? A svelarne gli effetti e i segreti è il dottor Paolo Bianchini, autore del Metodo Bianchini, basato sulla reazione chimica, ovvero un approccio che sfrutta gli elementi nutrizionali come principi attivi, utili nella prevenzione e “terapie” di disturbi che mettono a rischio il benessere.

I cibi che fanno bene nella brutta stagione

Proteine, come pesce, carne o uova, un contorno abbondante di verdure verdi o cipolle, il tutto condito con olio extra vergine d’oliva e spezie come curcuma, pepe, peperoncino, aglio: sono un piatto antinfiammatorio per eccellenza che potrebbe aiutare a prevenire efficacemente ogni tipo di disturbo o patologia. insomma, secondo il dottor Bianchini, dovrebbe fare comparsa sempre sulla nostra tavola. E poi che altro? La scelta in autunno dovrebbe orientarsi verso cibi che collaborano a rafforzare il sistema immunitario e/o ad alleviare i sintomi dei malanni di stagione.

Abbiniamo il sintomo giusto all’alimento giusto

  • Zenzero e raffreddore. utilizzato per insaporire le pietanze o per preparare tisane, lo zenzero è indicato anche per combattere le malattie da raffreddamento. «Lo zenzero – dichiara il medico – è ricco di vitamina C, vitamina B6, micronutrienti come magnesio, potassio, rame, manganese, fibre e acqua. Molti studi in vivo hanno dimostrato la capacità di questa radice di sopprimere le citochine pro-infiammatorie e di ridurre l’induzione dei geni infiammatori».
  • Influenza e brodo caldo. È il classico rimedio della nonna, è vera in questa relazione? Sì. «Il brodo di carne, sia di pollo che di manzo – precisa l’esperto – è una fonte perfetta di nutrimenti utili a tonificare il nostro sistema naturale di difesa. Contiene proteine, grassi, vitamine e sostanze quali creatina, xantina, sali minerali, come ferro, calcio, selenio, zinco, magnesio e potassio».
  • Infusi e mal di gola. Ottimo binomio: gli infusi in caso di raffreddore e mal di gola sono corroboranti e svolgono una azione specifica. «Sono indicate, ad esempio le tisane a base di cannella, sostanza che agisce da antisettico, battericida e disinfettante, con particolare efficacia contro le affezioni del cavo orale e delle vie respiratorie. È ottima soprattutto in associazione con lo zenzero».
  • Aglio e mal di gola. Meglio evitare l’assunzione di aglio se si hanno le mucose irritate? Affatto. «L’aglio – prosegue Bianchini – è una fonte di antiossidanti e dei precursori di una molecola, l’allicina, dotata di attività antibatterica, antivirale e antimicotica».
  • Cipolle e vie respiratorie. Associazione doc. «Le cipolle prevengono e combattono le congestioni nasali e respiratorie, hanno proprietà antistaminiche, antibatteriche, antinfiammatorie e antisettiche».
  • Malattia e uova. Meglio escludere questo alimento dalla dieta per qualche giorno se si ha un malanno? No, poiché «le uova – sottolinea Bianchini – hanno ottime proprietà nutrizionali e contribuiscono a rifornire l’organismo di vitamine e sali minerali utili a soddisfare i fabbisogni delle cellule. Inoltre sono ricche di micronutrienti che supportano il buon funzionamento del sistema immunitario».
  • Malanni e nutrienti essenziali. Verdure della famiglia delle brassicacee sono indicate per il benessere e per allontanare o malanni? È proprio così. «In particolare cavolo nero, broccoli, cavolini di Bruxelles e rucola sono tra le verdure che contengono il maggior numero di nutrienti considerati essenziali per la salute: potassio, calcio e fosforo, vitamina A, C e K. Un solo esempio, ecco i diversi contenuti di vitamina C per questa serie di alimenti: cavolo nero (120 mg), broccoli (93 mg), cavolini di Bruxelles (85 mg), rucola (110mg), il tutto su 100gr».

-A cura di Francesca Morelli

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.