Cerca
Close this search box.

Dca e il rapporto con i social

Anoressia, bulimia e binge eating disorder, sono solo alcuni nomi dei disturbi del comportamento alimentare più diffusi e conosciuti, ma ci sono anche ortoressia, vigoressia e altri ancora.

Ma cosa sono esattamente i DCA?

I disturbi del comportamento alimentare, detti anche DCA, sono patologie di natura psicologica e psichiatrica, caratterizzati da un rapporto disfunzionale con il cibo, una percezione distorta della propria forma fisica e una conseguente preoccupazione eccessiva per il proprio peso e immagine corporea. Chi ne soffre infatti esprime una condizione di profondo disagio e di malessere psicologico.

Il lato oscuro dei Social

Negli ultimi anni i social media hanno preso sempre più parte alla nostra vita quotidiana, specialmente nel periodo della pandemia, che ha costretto giovani e adulti a rifugiarsi in casa e a ritrovare il contatto gli uni con gli altri solamente attraverso uno smartphone. Ma cosa ha comportato questo cambiamento drastico? L’emergenza sanitaria ha riscontrato un forte impatto sulla salute mentale e psicologica in ognuno, ma in particolar modo negli individui più fragili: gli adolescenti. I giovani infatti si sono ritrovati in una realtà di incertezze per il futuro e questa condizione ha portato loro maggiore stress, ansia e preoccupazione. L’unico modo per scappare dalla realtà era rifugiarsi nel proprio smartphone, ma come biasimarli? E soprattutto, chi non l’ha fatto in quel periodo? Purtroppo però, l’uso scorretto ed esagerato dei social media, può provocare un continuo confronto tra i ragazzi, un fenomeno alimentato dalla presenza dei ‘mi piace’ e degli influencer, che al giorno d’oggi appaiono sempre perfetti. Il desiderio di essere come le celebrità , spesso sottopeso o particolarmente in forma, potrebbe scatenare nella psiche dei giovani una sensazione di inadeguatezza, alimentando così l’insorgenza o la persistenza di un disturbo alimentare. La conferma viene da un’indagine pubblicata sull’ ‘International Journal of Eating Disorders’, nella quale ਠemerso che gli adolescenti che trascorrono più tempo sui social, hanno maggiori probabilità di iniziare a soffrire di disturbi alimentari.

Tik Tok e il confronto con gli altri

Tik tok ਠormai diventato la quotidianità della generazione Z, ma non solo! Sempre più utenti di tutte le età e di tutti i generi si stanno iscrivendo su questa piattaforma, capace di tenerci incollati anche ore davanti allo schermo. Ma come citato in precedenza, la visione esagerata di ragazzi e ragazze sui social, potrebbe alimentare un confronto non sano e un senso di insoddisfazione della propria forma fisica, in particolare su Tik Tok ਠdiventata virale una tipologia di video chiamata ‘What i Eat in a day’, un trend in cui gli utenti mostrano attraverso un video ciò che mangiano in una giornata tipica, questo può portare lo spettatore a confrontarsi e a farsi domande sulla propria alimentazione, chiedendosi se ciò che mangia possa essere ‘adatto’, ‘giusto’ o sano. 

Sensibilizzazione tramite i social

Per fortuna i social non sono soltanto un’influenza negativa per i giovani, ma anzi, sempre più ragazzi cercano di sensibilizzare la community riguardo i disturbi del comportamento alimentare, ormai diventati sempre più frequenti rispetto agli anni scorsi (si stima infatti che i casi diagnosticati dall’inizio della pandemia siano aumentati ben del 30%).

Specialmente su Tik Tok e Instagram, influencer come Carlotta Fiasella, Federica Scagnetti o Luna Pagnin, hanno deciso di raccontare la loro storia, cercando di educare e informare il loro pubblico riguardo ai dca, spronandoli nel chiedere aiuto e dimostrando loro che si può guarire. Ma non solo! Sui social si cerca sempre di più di abbattere i tipici stereotipi e i falsi miti di chi soffre di disturbi alimentari, come sta facendo Alba Toninelli tramite il suo podcast ‘La Parte Bella’, in cui mostra che non c’ਠun’età o un genere per soffrirne (fino a pochissimi anni fa si pensava che solo le donne potessero essere colpite).

E tu cosa ne pensi? Hai mai sofferto di disturbi del comportamento alimentare? Parlaci della tua esperienza.

-A cura di Margherita Rafanelli

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.