Cerca
Close this search box.
Il particolare del viso di una ragazza con guance molto magre

Buccal fat removal: cos’è, procedura, rischi

In un’epoca in cui l’aspetto fisico assume un’importanza sempre maggiore, nuove tendenze e procedure estetiche emergono costantemente, promettendo trasformazioni sorprendenti. Di fatto, alcuni ideali di bellezza sembrano rimanere immutati nel tempo: visi dalle linee sottili, mandibole definite e zigomi pronunciati.

La bichectomia o “buccal fat removal”si è distinta negli ultimi anni, attirando l’attenzione di celebrità e appassionati di bellezza in tutto il mondo. Ma cos’è esattamente questa procedura e quali sono i rischi associati?

Cos’è il grasso buccale?

Il cuscinetto adiposo buccale (noto anche come bolla di Bichat) è in realtà costituito da diversi segmenti profondi e superficiali, o lobi, situati su tutte le guance e che si estendono nell’area tra gli zigomi e le mascelle. Oltre a conferire abbondante volume alla parte media del viso, funge da sorta di ammortizzatore, aiutando i muscoli a muoversi con facilità e tamponando i nervi e i vasi sottostanti.

Le palline di grasso sono qualcosa che tutti noi abbiamo, non sono legate al peso corporeo e, a causa della bellezza delle differenze umane, variano in dimensioni e importanza da persona a persona.

Bichectomia: procedura

La rimozione del grasso buccale o bichectomia è un intervento chirurgico minimamente invasivo finalizzato a ridurre il volume delle guance, rimuovendo una quantità di tessuto adiposo situato nella zona delle guance, noto come “bolla di Bichat“.

Questo tessuto, presente in tutti gli individui ma in quantità variabile, può ridurre la pienezza del viso, rendendolo più o meno tondo. L’intervento si svolge tipicamente in anestesia locale e dura circa un’ora. Il chirurgo effettua una piccola incisione all’interno della bocca, sul lato interno delle guance, evitando cicatrici visibili.

Attraverso questa incisione, viene estratta una parte del tessuto adiposo, modellando così il contorno del viso. Poiché il grasso buccale tende a crescere e cambiare in modo significativo tra i 10 e i 20 anni, la maggior parte dei chirurghi plastici consigliano di non prendere in considerazione la procedura fino a quando non si superano i 20 anni di età poiché esiste la possibilità che la forma del viso possa mutare.

I rischi associati

Nonostante la procedura sia generalmente considerata sicura, esistono alcuni rischi che non vanno sottovalutati:

  • Danneggiamento dei nervi facciali: anche se raro, esiste il rischio di danneggiamento dei nervi facciali, che può portare a perdita di sensibilità o asimmetrie facciali temporanee o permanenti.
  • Asimmetria: il rischio di rimuovere una quantità non uniforme di grasso da entrambe le guance può portare a un’apparenza asimmetrica del viso.
  • Cambiamenti nel tempo: con l’invecchiamento, la perdita naturale di volume del viso potrebbe essere accentuata dalla rimozione del grasso buccale, portando a un aspetto più scavato o invecchiato.
  • Infezioni: come per ogni procedura chirurgica, esiste il rischio di infezioni, sebbene sia minimizzato seguendo correttamente le indicazioni post-operatorie.

Il grasso buccale non ritorna dopo l’intervento

Quando si discute di interventi per la rimozione del grasso, una delle principali preoccupazioni riguarda la possibilità che il tessuto adiposo eliminato possa ricomparire nel tempo. Tuttavia, nel caso specifico della chirurgia per la rimozione del grasso buccale, questa eventualità non si verifica. Una volta asportato definitivamente, non ha la capacità di rigenerarsi o di accumularsi di nuovo. Questa procedura elimina permanentemente il cuscinetto adiposo, precludendo ogni possibilità di una sua ricomparsa post-intervento.

Alternative alla rimozione del grasso buccale

Un po’ di botox nel muscolo maestro è una delle procedure temporanee non chirurgiche che i chirurghi estetici consigliano a coloro che non sono idonei all’intervento.

Questo, insieme al riempitivo, può aiutare ad affondare quella parte del viso e darti l’aspetto di uno zigomo più sagomato e sollevato.

-A cura di Samuela Nisi

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.