Cerca
Close this search box.
Contenitore del prodotto con il suo pennellino su sfondo bianco e a destra uno schizzo di vernice rossa

Rouge Dior Forever Liquid

Ultimo arrivato nella maison francese e già andato virale in tutte le piattaforme social più famose. Amatissimo dalle celebrità e dalle influencer d’oltreoceano e non solo, il nuovo rossetto liquido no transfer Rouge Dior Forever Liquid è in edizione limitata e si svela in un finish glitterato ultra pigmentato. Disponibile in 4 tonalità abbaglianti ideate da Peter Philips, Direttore creativo e dell’immagine del Make-up Dior, offre un comfort intenso per 12 ore* e un finish con effetto labbra nude.

Per svelare i glitter, basterà applicare uno strato generoso di rossetto e premere le labbra l’uno contro l’altra  dopo averlo lasciato asciugare per 5 minuti: una moltitudine di pigmenti perlescenti appariranno istantaneamente per un finale scintillante.

Come si usa?

1. Applicare uno strato abbondante di rossetto

2. Lasciare asciugare le labbra per 5 minuti

3. Una volta che il prodotto è completamente asciutto, premere le labbra l’una contro l’altra per svelare i glitter.

L’ingrediente chiave del rossetto Dior dall’iconico pennello a forma di petalo è l’acido ialuronico, per un effetto bellezza rimpolpante.

Quattro nuance tutte da scoprire

N.620 Seductive: un legno di rosa intenso con glitter rosa, blu e bianchi


N.833 Fascinating: un marrone vellutato con glitter dorati e ramati


N.993 Magical: un prugna audace con glitter viola e blu


N.999: l’iconico rosso Dior reinventato in una versione paillettata con glitter dorati freddi

Rouge Dior Forever Liquid €45,00 www.dior.com

-A cura di Samuela Nisi

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.