Cerca
Close this search box.
Dettaglio di un albero di natale tutto colorato di blu

Felicità natalizia: che stress! Ecco cos’è il Christmas Blues

Il Natale spesso ci rende nervosi, ad alcuni anche tristi e malinconici. Festività che spesso viene subita invece che goduta, manco fosse una pillola che non va giù. Ansia, stress e paura di non riuscire a far tutto per celebrare il Natale come si deve sono per alcuni le emozioni più frequenti che caratterizzano questo periodo dell’anno. A detta di ricerche e sondaggi il periodo natalizio è fonte di infelicità. Il che è un gran peccato perché si rischia di perdere uno dei momenti più belli dell’anno per godersi gli affetti, il tempo libero e il meritato relax.

Un’ insieme di emozioni che possono essere riassunte in due parole: “Christmas Blues”

Il “Christmas blues” non è altro che quel senso di tristezza e malinconia che alcune persone sperimentano durante la stagione natalizia. Le cause?

Vari sono i fattori che possono scatenarlo: la solitudine, lo stress legato agli acquisti natalizi, le aspettative non soddisfatte o la perdita di persone care.  

Se sei in questa fase è importante cercare il sostegno di amici, familiari o professionisti della salute mentale che possono aiutare a superare il difficile momento.

L’ambiente intorno a noi è tutto luci, festoni, addobbi scintillanti, eppure l’attesa allegra del Natale e dei giorni di festa non ci contagia affatto, anzi, fa crescere, via via che i giorni passano, una sensazione di angoscia generalizzata proprio perché la fine dell’anno è il momento di bilanci in cui si tirano le somme di quello che si è realizzato in amore, famiglia, lavoro e amici.

Le cose si complicano se poi nel corso degli ultimi mesi si è subito un lutto, la fine di una relazione, o una forte delusione.

Certamente il peso psicologico della frenesia tipica del periodo prefestivo: riunioni, chiusure di progetti, consuntivi sul lavoro, ma anche la corsa all’acquisto dei regali, feste, cene e party lo scambio degli auguri non fa che acuire l’ansia e lo stress. Più intorno a noi la gente appare felice e immersa nello spirito natalizio, più ci si sente in colpa, inadeguati e soli.

Gli aspetti che favoriscono il Christmas blues

1. Pressione sociale: le aspettative sociali intorno al Natale possono mettere molta pressione, l’idea di partecipare a festeggiamenti, comprare regali costosi e creare la cosiddetta atmosfera perfetta, contribuisce ad elevare il livello dello stress.

2. Famiglia e relazioni: le riunioni familiari sono fonti di tensioni e conflitti, specialmente se sono caratterizzate da dinamiche complesse o problemi irrisolti.

3. Stress finanziario: l’acquisto di regali, la spesa per decorazioni e le cene delle feste possono mettere a dura prova il bilancio, causando preoccupazioni finanziarie che appesantiscono l’umore.

4. Solitudine: per alcune persone, il Natale può essere un momento di maggiore solitudine, specialmente se sono lontane dalla famiglia o non possono contare su una rete di supporto.

5. Memorie dolorose: le festività in genere richiamano ricordi dolorosi di perdite o eventi difficili del passato.

Come intervenire contro il Christmas blues in modo da non farlo diventare un vero e proprio guastafeste?

Gestire l’ansia legata alle festività può essere una sfida, ma ci sono diverse strategie che possono aiutare l’importante è non crogiolarsi nella tristezza e affrontare con una prospettiva diversa le situazioni che comportano nervosismo e irritazione.

La parola d’ordine in questi casi è non farsi schiacciare dal peso delle aspettative!

Non esistono tradizioni da rispettare in modo tassativo. È importante capire che cosa c’è all’origine della propria tristezza e affrontarla con serenità senza crearsi troppe aspettative, anche se questo vuol dire deludere quelle di qualcun altro. Imparare ad accettare ciò che si ha e ciò che non è possibile avere   accettando così di vivere il Natale come si può e non come si deve o come ci viene imposto.

L’allegria forzata non fa bene a nessuno!

Non esiste un modo giusto per affrontare le festività. Sentirsi inadeguati, fuori posto o sbagliati è una trappola mentale nella quale è proibito cadere. Nessuno deve sentirsi costretto a divertirsi o a essere felice per forza durante le feste e in particolare quelle natalizie.

Accettare e accogliere le sensazioni che si provano

Crogiolarsi nelle proprie negatività non fa bene a nessuno. Il segreto in questi casi è guardarsi intorno e fare qualcosa di speciale per qualcuno che amate. Un piccolo gesto di aiuto, una telefonata di auguri, una visita che sapete possa essere gradita. Qualcosa di sincero e sentito, fa sempre piacere in chi lo riceve e permette di distogliere l’attenzione dalla tristezza.

Imparare a dire di “no”

No agli inviti che possono provocare emozioni negative è uno dei metodi migliori per evitare di incappare in situazioni che possono portare malinconia e nervosismo. Se la girandola di cenoni, pranzi e festeggiamenti in famiglia vi causa ansia imparate a selezionate gli inviti e dire di no senza sentirvi in colpa.

Prendersi cura di sé

Durante le feste solitamente c’è più tempo libero, occupatelo con attività che vi fanno sentire bene: riposarsi e dormire di più, fare più esercizio fisico, trovare occasioni per fare ciò che ci piace di più: una maratona della serie Tv preferita, una vacanza sulla neve, un full immersion nello shopping. Dedichiamo tempo a noi stessi!

Organizzarsi per pianificare le spese

Odiate la corsa frenetica ai regali e spendere soldi per persone a cui non tenete realmente? Organizzatevi in anticipo e pensate soltanto ai regali che davvero volete fare. Lo stress da corsa agli acquisti è uno dei principali fattori che influenzano il Christmas Blues. Organizzarsi e pianificare un budget preciso e scegliere le persone a cui dedicarlo aiuta ad affrontare lo shopping natalizio con maggiore serenità e consapevolezza.

Se dopo questi consigli il tuo Christmas Blues non passa, non preoccuparti, pensa che è un periodo transitorio. Prima o poi passerà!

-A cura di Stefano Zulian

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.