Cerca
Close this search box.
Foto Flatlay con una ciocca di capelli raccolti da un elastico, un pettine,due ciotole di tinta per capelli e un applicatore

Tinta per capelli fai da te? Una guida per non sbagliare

Vuoi cambiare il colore di capelli senza l’aiuto del parrucchiere? Ecco cinque regole per non sbagliare.

Diciamo la verità. Andare dal parrucchiere per fare la colorazione ai capelli è comodo e, se si conosce bene l’hairstylist, anche più sicuro. Ma non sempre si ha la possibilità di spendere soldi. Segui passo dopo passo le cinque regole basiche per non sbagliare.

Quando si entra in un Salone bisogna mettere in conto che ti proporranno sicuramente di usare uno shampoo speciale fatto apposta per i tuoi capelli, il balsamo trattante, quella maschera indispensabile per tenere la piega. Non è proprio economicissimo! 

A volte però quello che si vuole è solo coprire la ricrescita.

Diciamo subito che dal parrucchiere abbiamo tutta una serie di vantaggi in termini di servizio, margine di errore ridotto al minimo e la comodità di stare seduti su una poltrone dove, tutto quello che ci viene richiesto, è rilassarci. A casa nostra non è proprio la stessa cosa.

Ma come fare per realizzare in sicurezza una tinta fai-da-te a casa propria?

Per farlo basta conoscere alcune regole fondamentali: come scegliere la colorazione più adatta in base al viso, alle sopracciglia (ebbene sì!), al colore dei tuoi capelli e se sono tinti oppure naturali.

E’ importante anche effettuare una piccola prova allergica del prodotto 48 ore prima dell’applicazione.

Come scegliere il colore perfetto?

Primo step: stabilire se sei già tinta oppure no. Nel primo caso, cambiare drasticamente colore di capelli (ad esempio, da mora a bionda) potrebbe risultare un po’ difficoltoso e il risultato non soddisfacente. Per schiarire una chioma scura occorre realizzare una decolorazione, se non sei esperta in merito meglio optare per dei riflessi cangianti che non stravolgano la base.

Se invece sei bionda tinta potrai scurire i capelli, anche se probabilmente ci sarà bisogno di una ripresa più avanti nel tempo.

Il tuo colore è naturale? Allora diventa tutto più semplice: potrai schiarire i tuoi capelli da 2 a 3 toni con una tinta permanente e scurire quanto vuoi. Per quanto riguarda la nuance, sceglila fredda, come un biondo cenere, un rosso tiziano o un castano molto scuro se sei un fototipo nordico (bionda con gli occhi chiari per esempio); oppure calda come i biondi dorati o miele, ramati o castani intensi se hai il sottotono neutro o giallo.

Tinta fai da te: le precauzioni da prendere

Per agire in sicurezza è consigliabile acquistare (come abbiamo già suggerito) la tinta almeno 48 ore prima: avrai il tempo necessario per effettuare una prova allergica. Applica dunque sull’avambraccio il prodotto (o i prodotti) che trovi nella confezione e attendi: se nell’arco di qualche ora avverti rossore, pizzicore o bruciore, è molto probabile tu sia allergica a qualche componente. Quindi, è meglio cambiare marca o tipologia di tinta.

Come si prepara la tinta

In tutte le colorazioni preconfezionate sono indicate le istruzioni riguardanti le parti da miscelare: le più comuni contengono un tubetto di colore vero e proprio e un altro di “rivelatore di colore” (una preparazione che serve a far penetrare il colore nei capelli). Alcune scatole, invece, contengono un flacone appositamente pensato per “mixare” la tinta e versarla in mano, o direttamente sulle radici, e infatti spesso sono dotate di beccuccio. Se preferisci utilizzare la vaschetta, invece, preoccupati che il composto non abbia grumi e che sia stato mescolato a dovere.

Proteggi la pelle da macchie e rossori

Lo utilizzano anche i parrucchieri: applica una crema grassa vicino la radice dei capelli (fronte, tempie, orecchie) aiuterà a prevenire l’insorgenza di rossori (se hai la pelle particolarmente delicata) e anche di macchie indesiderate di tinta.

Come applicare la tinta sui capelli

Per un risultato ottimale comincia dalla parte posteriore della testa e, solo alla fine, procedi verso quella anteriore, massaggiando poi tutto il cuoio capelluto. Questo perché i capelli davanti sono più chiari rispetto a quelli sulla nuca, essendo più esposti alla luce solare durante il giorno, e assimilano più prodotto in breve tempo.

Distribuisci bene il colore sulle radici con il pennello apposito. Con i polpastrelli, indossando sempre i guanti, massaggia il colore alla radice per assicurarti che penetri bene nei capelli, e poi procedi applicandone su tutte le lunghezze, massaggiando anche queste.

Terminata l’applicazione, raccogli i capelli in uno chignon alto e attendi. Lasciala in posa per il tempo indicato sulla confezione, evitando assolutamente di riscaldare i capelli con il phon.

Risciacqua bene la cute fino a quando l’acqua non diventa trasparente utilizzando i prodotti all’interno della confezione acquistata. Nelle settimane  successive utilizza uno shampoo per capelli colorati, terrà maggiormente la colorazione e fisserà il colore. Il balsamo servirà a chiudere le squame e mantenere il colore appena applicato più lucido.

I capelli danneggiati sono molto porosi e assorbono il colore più in fretta rispetto a quelli sani. Se hai i capelli rovinati ricordati di accorciare il tempo di posa. La tinta va applicata sui capelli asciutti e non lavati (almeno 2/3 gg prima): il sebo fungerà da barriera protettiva.

Cosa serve per fare la tinta a casa

Ecco il necessaire per colorarsi i capelli da sole:

1) una vaschetta o un flacone con applicatore (spesso sono compressi nelle confezioni);

2) un pennello adatto per distribuire la tinta su tutta la lunghezza partendo dalle radici (anche questo è compreso nelle confezioni);

3) pinze e mollettine apposite per separare le ciocche e dividere quelle dove avete già passato la colorazione;

4) pettine a coda per dividere meglio la chioma in sezioni;

5) un paio di guanti in lattice per proteggere le mani (generalmente le aziende le inseriscono nelle confezioni);

6) un asciugamano vecchio che, eventualmente, potete sporcare senza piangerci troppo sopra.

E tu? Hai mai provato la tinta fai da te? Se ti va raccontaci la tua esperienza

-A cura di Francesca Frediani

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.