Cerca
Close this search box.

Soffri di emicrania? Ecco dove puoi rivolgerti

Prima il periodo mestruale, dall’evoluzione alla comparsa del ciclo, poi la gravidanza e l’allattamento in cui i sintomi possono raggiungere il massimo picco, e ancora la menopausa. Per molte di noi, 4 milioni che soffrono di emicrania, le fluttuazioni ormonali sono ‘rompicapo’. Un momento in cui l’emicrania può esplodere: perché attacchi emicranici e ormoni sono legati da una relazione stretta, ‘di parentela’, oseremmo quasi dire. Siamo destinate a portarci dietro il fardello dell’emicrania: sì perché è una malattia cronica, no in termini di implicazioni, limitazioni, disagi, costi gestionali, se ci avviamo a un corretto percorso diagnostico-terapeutico, anche precauzionale. Affidiamoci a Centri di eccellenza per l’emicrania distribuiti sul territorio che ci possono dare una mano efficace e concreta!

I centri. Uno dei tanti dovrebbe essere più vicino a te. Infatti, in Italia, sono 143 le strutture che da Nord a Sud del Paese, secondo la mappatura attuata da Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere in collaborazione con associazione pazienti, si occupano specificatamente di emicrania. La mappatura nasce dall’esigenza di rispondere ai bisogni di una problematica fortemente caratterizzata dal genere: sono infatti soprattutto le donne in età giovane-adulta che sviluppano forme più severe rispetto agli uomini, manifestando anche livelli più elevati di disabilità e un maggior numero di comorbilità . I numeri arrivano da studi di letteratura: l’emicrania interessa il 14% di donne nel mondo, ma il dato sale al 27% nella fascia più a rischio, cioè la quarta e quinta decade di vita, il periodo di maggiore produttività lavorativa e sociale. Occorre una presa di posizione: – i Centri cefalee che abbiamo mappato – spiega Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda – hanno caratteristiche precise ed hanno specifiche credenzialità : percorsi di diagnosi e cura dell’emicrania dedicati, la multidisciplinarità delle competenze, la garanzia di un protocollo per la gestione dell’emicrania mestruale, un servizio counselling contraccettivo rivolto alla paziente con emicrania o di supporto per la paziente con emicrania che avvia un percorso di procreazione medicalmente assistita, una presa in carico della paziente con emicrania in gravidanza e allattamento, il sostegno psicologico, la promozione di attività di ricerca sull’emicrania nelle diverse fasi di vita della donna e molto altro, sempre nell’ottica della gestione di questa malattia al femminile nelle varie fasi della vita -.

Le opportunità oggi ci sono. Diagnosi più accurate e cure differenziate a seconda dell’età e della problematica: – L’emicrania – dichiara Grazia Sances, Responsabile U.O. diagnosi e cura delle cefalee, Fondazione Istituto Nazionale C. Mondino, Pavia – resta una problematica ancora sottodiagnosticata e sottotrattata. Una diagnosi corretta e una presa in carico dell’emicrania permette non solo di differenziare la tipologia del disturbo, ma soprattutto di avviare la donna ad un percorso terapeutico mirato, finalizzato a non fare dell’emicrania una condizione disabilitante -. Grazie anche alla modulazione delle cure. Ad esempio, – la donna cefalalgica, in particolare emicranica – precisa Giovanni Battista Allais, Responsabile Centro Cefalee della Donna, Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Università degli Studi, Torino – necessita di attenzioni clinico-terapeutiche specifiche nelle varie fasi del ciclo riproduttivo e dei momenti ‘speciali’ come gravidanza e allattamento, ciclo mestruale, contraccezione, PMA e perimenopausa -. Servizi che possono garantire i Centri Cefalee sul territorio e che puoi conoscere cliccando qui.

Il progetto: Sarà accompagnato da un’ampia campagna di comunicazione con il coinvolgimento dei 143 Centri aderenti e sul web con una pagina dedicata sul sito di Fondazione Onda e sui canali social Facebook, Instagram e Linkedin con l’obiettivo di promuovere awareness sul tema dell’emicrania e dare visibilità ai Centri con percorsi dedicati all’emicrania femminile.

Se sei emicranica e di rivolgerai a questi centri, raccontaci al tua esperienza!

A cura di Francesca Morelli

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.