Cerca
Close this search box.
Una ragazza che tiene in mano dei palloncini al tramonto

La formula della felicità esiste?

Nella continua ricerca della felicità, scienziati, filosofi e praticanti del benessere hanno tentato di decifrare se esista una formula precisa che possa guidarci verso una vita più gioiosa e appagante.

Questa indagine attraversa vari campi, dalla psicologia positiva alla neuroscienza, passando per l’approccio olistico, che integra il benessere fisico, mentale ed emozionale.

La ricerca di questa elusiva equazione ha dato vita dunque a un’interessante fusione tra approcci scientifici e filosofie, delineando un panorama complesso ma affascinante sul concetto di felicità.

La Scienza dietro la felicità

Dal punto di vista scientifico, la felicità è stata a lungo studiata sotto l’ombrello della psicologia positiva, un ramo che esplora ciò che rende la vita degna di essere vissuta. I ricercatori hanno identificato vari fattori che sembrano giocare un ruolo cruciale nel benessere individuale, come relazioni significative, realizzazione personale, libertà di scelta, e benessere fisico.

Martin Seligman, uno dei padri fondatori della psicologia positiva, identifica cinque elementi chiave, noti come la teoria del benessere PERMA: Positività (Positive Emotions), Impegno (Engagement), Relazioni (Relationships), Significato (Meaning) e Realizzazione (Accomplishment).

Questi elementi non costituiscono una formula matematica nel senso tradizionale, ma piuttosto un insieme di componenti che, se presenti nella vita di un individuo, possono incrementare significativamente la sensazione di felicità.

La matematica della felicità

In termini più quantitativi, alcuni studi hanno tentato di formulare equazioni per la felicità. Un esempio è lo studio condotto dall’University College di Londra nel 2014, che ha proposto una formula basata sulla teoria delle decisioni e sulla neuroscienza.

Secondo questa ricerca, la felicità non dipende tanto dalla nostra situazione oggettiva, quanto dalla percezione che le nostre decisioni siano migliori di quanto ci aspettassimo. In formula, questo si traduce in una funzione dove la felicità è proporzionale alla differenza tra le ricompense percepite e le aspettative.

Unione tra scienza e spiritualità

Parallelamente, l’approccio olistico alla felicità sottolinea l’importanza dell’equilibrio tra mente, corpo e spirito. Secondo questa visione, la felicità è il risultato di una vita vissuta in armonia con sé stessi, gli altri e l’ambiente circostante. Pratiche come la meditazione, lo yoga e l’alimentazione consapevole sono considerate strumenti fondamentali per nutrire ogni aspetto dell’essere umano, promuovendo un senso di pace interiore e soddisfazione che va oltre il piacere momentaneo o le conquiste materiali.

Matthieu Ricard docet: il monaco buddista francese, considerato l’uomo più felice del mondo poiché è riuscito a mettere da parte il suo ego, fonte di infelicità e stress. La meditazione è essenziale per arrivare al suo traguardo eliminando tutte le energie negative e le distrazioni. Le costanti sono generosità e solidarietà in opere umanitarie da lui svolte per difendere la cultura tibetana.

Interessante è come negli ultimi anni si stia assistendo a un crescente dialogo tra la scienza e la spiritualità nel tentativo di decifrare il codice della felicità. Studi sulla neuroplasticità hanno dimostrato come pratiche meditative e mindfulness possano effettivamente modificare le strutture cerebrali associate alla felicità e al benessere, offrendo una base scientifica a quello che era precedentemente considerato un campo puramente spirituale.

La formula della felicità potrebbe non essere una serie di variabili da risolvere, ma piuttosto un percorso unico e personale di esplorazione e crescita. La felicità è un orizzonte da perseguire, una direzione più che una destinazione definitiva.

-A cura di Samuela Nisi

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.