Cerca
Close this search box.

Il silenzio dovuto al distacco da una vita

E il dovere di spendere al meglio i fondi europei. Non è una decisione semplice. Le donne lo sanno. E’ una di quelle azioni che non vorresti mai compiere. Perché ti lacerano il cuore. E ti lasciano dentro una ferita che non si rimarginerà mai più, e che ti costringe a odiarti ogni giorno che passa, a fare i conti sempre con quel momento, e a piangere lacrime amari e strazianti. E perciò, ogni qualvolta accade questo, lasciare un bambino, il tuo bambino, alle cure di qualcuno che possa prendersene carico, doverlo abbandonare per ragioni che nessuno può conoscere oltre te, è come strapparsi dalla vita. E cadere in un precipizio senza ritorno. E’ l’inferno in vita. E nessuno può conoscerlo più di una donna che è stata costretta a separarsi dal suo bimbo, spesso, dalla sua unica ragione di vita. E a infliggere dunque a se stessa il dolore eterno per la salvezza e la speranza di una vita migliore per la sua creatura, in un gesto di amore incondizionato di cui pochi sono capaci.

Spendereste i fondi europei in una bocciofila? Silenzio, allora. Davanti a questa tragedia dobbiamo tutti inchinarci al dolore di una madre. E non discettare di torti o ragioni come narrano le cronache di questi giorni. Solo silenzio. Quello che impone la dignità e il rispetto che tutti dobbiamo a una vita e a un sacrificio che ha quasi del sovraumano. E che suggerirebbe invece ai molti politici che fanno oggi i conti con le risorse europee del Pnrr il dovere di spendere bene: sarebbe più utile una bocciofila, come si discute in questi giorni sui media, o una casa per madri in difficoltà ? E forse più di uno stadio, lasciamolo alle risorse dei privati, sarebbe meglio rafforzare le istituzioni sanitarie che al Sud, per esempio, cadono a pezzi e sono prive di strumenti tecnologi adeguati. E’ su queste decisioni che si misura il grado di civiltà di un Paese. E l’Italia ne è molto lontana.

Che ne pensate? Quali sono le vere emergenze secondo voi del Paese?

– A cura di VAR

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.