Cerca
Close this search box.
Particolare di un viso con il Face taping attorno agli occhi

Face taping: a cosa serve e come usarlo

Il taping è ampiamente impiegato, in particolare, nella gestione del dolore e nel settore sanitario. Questi nastri adesivi colorati sono preziosi supporti per atleti e fisioterapisti, offrendo un quasi completo recupero da traumi o danni.

Tuttavia, il loro uso va ben oltre. Negli ultimi anni, si è diffuso l’uso del kinesio taping anche sul viso, adottando una tecnica innovativa principalmente nel campo dell’estetica: il face taping. Ma in cosa consiste esattamente? E come si procede alla sua applicazione?

Che cos’è il face taping?

Il face taping mediante l’uso dei Kinesio Tape rappresenta una tecnica di lifting facciale assolutamente non invasiva, che si avvale dell’applicazione di particolari nastri elastici adesivi.

Questi nastri, disponibili in vari colori che indicano il livello di tensione fornito, trovano originariamente impiego nel campo medico-sportivo e nella fisioterapia per offrire un supporto neuromuscolare e propriocettivo, essendo efficaci nel trattamento dei microtraumi muscolari grazie alla loro capacità di facilitare il recupero delle aree danneggiate nella gestione del dolore.

Realizzati in cotone e spandex, con una capacità di estensione del 140%, consentono il movimento muscolare nelle aree trattate. L’applicazione dei nastri provoca micromovimenti che stimolano i recettori della pelle, inducendo una risposta muscolare riflessa.

Con diversi livelli di tensione disponibili, la scelta del nastro dipende dall’uso specifico che se ne vuole fare. Nel settore estetico, per esempio, il livello di tensione scelto differirà da quello usato in ambito terapeutico.

I Kinesio Tape sono impiegati per mitigare rughe, borse sotto gli occhi e occhiaie, sfruttando la loro capacità di distendere, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, drenare i liquidi e tonificare i tessuti. Questo trattamento aiuta a rilassare la pelle e a ridurre i segni dell’invecchiamento.

I benefici variano a seconda dell’area di applicazione, ma l’efficacia di questa tecnica è notevole.

Come si usano i nastri?

Questi nastri colorati sono progettati con una composizione ipoallergenica e presentano una superficie ondulata che, a contatto con la pelle, stimolano l’attività muscolare verso una posizione più naturale e corretta.

Per ottenere i migliori risultati, è consigliabile applicare i nastri su una pelle pulita e asciutta per un periodo di almeno una settimana o dieci giorni, preferibilmente la sera prima di coricarsi. I nastri dovrebbero essere mantenuti in posizione per tutta la notte e rimossi con cura la mattina seguente, facendo attenzione a stabilizzare il punto di ancoraggio del taping.

La loro efficacia si manifesta principalmente sulla muscolatura espressiva del viso e sulla circolazione, mirando in particolare alla riduzione dei liquidi in eccesso a livello epidermico e subcutaneo.

L’applicazione è semplice: dopo aver pulito il viso, i nastri di kinesio taping vanno tagliati in forme adatte e applicati sulla pelle. Possono essere posizionati in diverse aree del viso, a seconda degli effetti desiderati, come sulla fronte, intorno agli occhi, attorno alle labbra o sul collo.

Al mattino, dopo averli rimossi, è importante detergere nuovamente il viso e applicare una crema idratante. Per potenziarne gli effetti, è utile praticare esercizi di ginnastica facciale. Ad esempio, uno degli esercizi raccomandati consiste nel contrarre intensamente i muscoli della fronte e poi aprire gli occhi quanto più possibile, sollevando le sopracciglia con le dita per creare una tensione controllata, ripetendo l’esercizio 20 volte prima di applicare il nastro.

Un altro esercizio prevede di aprire la bocca cercando di evitare la formazione di rughe intorno ad essa, mantenendo la posizione per 20 secondi.

Benefici ed effetti

Questa tecnica offre un ventaglio di vantaggi che possono rivitalizzare l’aspetto del viso. Tra questi, spicca l’effetto antirughe, conseguito attraverso la compressione dei muscoli facciali mimici.

L’uso del kinesio taping limita significativamente i micromovimenti notturni e rilassa i muscoli; con una sua applicazione costante ogni sera per una settimana o dieci giorni, le rughe tendono ad attenuarsi e la pelle appare meno increspata. Ma c’è di più.

L’applicazione dei nastri riduce in modo efficace il gonfiore facciale, grazie alle loro proprietà drenanti e al miglioramento della circolazione linfatica. È particolarmente indicato per chi ha la pelle secca e opaca, e si consiglia di abbinarlo all’uso di creme e sieri mirati.

Tuttavia, è importante preparare adeguatamente l’area di applicazione, soprattutto se il problema deriva da una postura errata o da stress.

La zona deve essere liberata e i muscoli rilassati prima dell’applicazione del nastro. È essenziale ricordare di applicare una crema idratante al termine del trattamento per mantenere la pelle idratata e soffice.

-A cura di Samuela Nisi

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.