Cerca
Close this search box.
Dei flaconi di pillole su uno sfondo verde e dei cubi di legno che compongono la parola HOMEOPATHY

Amor… di omeopatici

Molti scelgono l’ “alternativa” e per curare piccoli disturbi o specifiche patologie, ricorrono agli omeopatici. Rimedi, granuli e formulazioni sono amati e utilizzati a livello mondiale, lo attesta una indagine on line condotta negli ultimi 18 mesi da Toluna Harris Interactive per Boiron su un campione di oltre 14.300 persone in 14 Paesi, tra cui l’Italia.

Emerge che il 57% ha fatto uso di prodotti omeopatici nel corso della propria vita e il 55% prevede di utilizzarli in futuro, perché ritenuti naturali e privi di effetti collaterali.

Paese che vai, usanza che trovi

Francia, Spagna, Italia, Germania, Stati Uniti, Canada, Colombia, Bulgaria, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia e India: sono questi i paesi coinvolti nell’indagine, in cui nonostante la propensione all’uso dell’omeopatia si attestano delle differenze locale, specie in termine di quantità: al vertice per alti consumi si posizionano.

Ad esempio India (78%), Colombia (71%) e Francia (59%), al centro con una media di utilizzatori vicina al 50% Germania, Italia, Bulgaria e Romania, chiude il Canada con 27% di consumatori che ha impiegato l’omeopatia negli ultimi 12 mesi. Consumatori che, 8 su 10, si dichiarano generalmente soddisfatti, con una percentuale media dell’82% – 81% per l’Italia – con dati variabili per paese, non inferiori al 75%, ad eccezione del Canada e picchi del 95% in India.

In generale le prospettive sono di maggior utilizzo da qui e nel futuro.

Per quali problematiche si sceglie l’omeopatia?

Salute dei bambini e anziani politrattati, malattia cronica come allergie, eczema, sinusite, in gravidanza e dopo un trattamento inefficace: sono queste le macro-categorie per cui nel mondo si ricorre in generale all’omeopatia. Inoltre in alcuni paesi è molto apprezzata anche nella pratica sportiva, in particolare per il recupero post attività come negli Stati Uniti, Colombia, Italia e Spagna.

Tutti i consumatori sembrano prediligere degli omeopatici la naturalezza (51%), la possibilità di evitare farmaci chimici (44%), la miglioria per la salute (35%) o l’efficacia (32%).

Intermediatori per l’utilizzo, nell’80% dei casi, omeopati e professionisti della salute, in primo luogo il farmacista per Francia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Germania; il medico di medicina generale per Romania, Bulgaria, Polonia e Italia; il Medico omeopata in Colombia, India e Spagna e non ultimo il “Dottor Google”, internet, per gli Stati Uniti.

-A cura di Francesca Morelli

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletter di Italian Beauty Community, e ricevi direttamente nella tua casella di posta i nostri contenuti migliori!

Cliccando su "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali ai fini dell'invio della newsletter ai sensi di cui all'art. 2.2 della privacy policy
This site is registered on wpml.org as a development site.